Il Legno

Essenze legno nostrane

Le caratteristiche delle diverse essenze legno.

La natura offre una varietà di essenze legno nostrane ed esotiche assolutamente eccezionale di cui gli artigiani nei secoli si sono ampiamente serviti, utilizzando legni di bassa qualità (e quindi basso costo) per realizzare strutture portanti di mobili e arredi, e impiegando legni duri, di grandi venature e adatti alla piallatura e lisciatura, per i rivestimenti esterni. Le proprietà delle essenze legno sono indicate a sintetizzate da alcune caratteristiche tipiche.

  • Nome comune e scientifico
    Quello scientifico è composto da quello del genere e da quello della specie.
  • Tessitura e fibratura
    La tessitura definisce la distribuzione degli elementi cellulari del legno, si distingue in fine, media e grossa. La fibratura si riferisce alla direzione seguita dalle fibre lungo l’asse longitudinale: può essere dritta, inclinata, intrecciata, ondulata, irregolare.
  • Densità
    è il peso di un’unità di volume e si esprime in kg per m3. Poiché il contenuto di acqua varia, ci si riferisce ad un tenore di umidità del 12-15%.
  • Essiccabilità
    Tendenza dei legni a liberarsi dall’acqua presente nelle fibre. Può essere rapida, media, lenta e anche agevole o difficile.
  • Durezza
    Più il valore sale, più il legno è duro (olmo= 4,9 – ciliegio= 2,9). Sintetizziamo in: tenero, medio, duro, durissimo.
  • Durevolezza
    Resistenza del legno agli attacchi dei funghi e degli insetti; distinguiamo in alta, media, bassa.
  • Fendibilità
    II legno è tanto più fendibile quanto minore è la forza necessaria per lo spacco, quanto maggiore è la sezione di rottura e quanto più regolare è la superficie spaccata. Distinguiamo in massima, alta, media, bassa.
  • Flessibilità
    Il legno resiste di più quando gli anelli di accrescimento sono disposti nella stessa direzione dello sforzo di flessione, mentre se sono disposti ortogonalmente la resistenza scende all’86% del valore massimo. Distinguiamo in alta, media, bassa.
  • Lavorabilità
    è la capacità generica del legno di lasciarsi lavorare con utensili manuali ed elettrici. Distinguiamo in alta, media, bassa.

Abete

Nome comune e scientifico: Abete Abies alba
Tessitura: fibratura: media dritta
Densita Kg/m3: 450
Essiccabilità: media diffcile
Durezza: tenero
Durevolezza: bassa
Fendibilità: alta
Flessibilità: media
Lavorabilità: alta
Impieghi: falegnameria (strutture e costruzioni interne)

Acero

Nome comune e scientifico: Acero Acer campestre – Tessitura: fine ondulata – Densita Kg/m3: 530 – 650 – Essiccabilità: lenta diffcile – Durezza: medio Durevolezza: media – Fendibilità: alta – Flessibilità: alta – Lavorabilità: alta – Impieghi: falegnameria, ebanisteria, liuteria

Castagno

Nome comune e scientifico: Castagno Castanea sativa – Tessitura: grossa dritta – Densita Kg/m3: 540 -600 Essiccabilità: lenta diffcile – Durezza: duro – Durevolezza: medio-alta – Fendibilità: alta – Flessibilità:media – Lavorabilità: medio-alta – Impieghi: pavimenti, travature, doghe, serramenti.

Ciliegio

Nome comune e scientifico: Ciliegio prunus avium – Tessitura: media dritta – Densita Kg/m3: 580 – 610 Essiccabilità: media diffcile – Durezza: duro – Durevolezza: medio-bassa – Fendibilità: alta – Flessibilità: alta – Lavorabilità: alta – Impieghi: sedie, decorazione mobili, ebanisteria.

Faggio

Nome comune e scientifico: Faggio Fagus sylvatica – Tessitura: fine dritta dritta – Densita Kg/m3: 650 – 850 Essiccabilità: lenta diffcile – Durezza: duro – Durevolezza: bassa – Fendibilità: alta – Flessibilità: alta – Lavorabilità: alta – Impieghi: ebanisteria, artigianato, manici, telai, sedie curvate.

Frassino

Nome comune e scientifico: Frassino Fraxinus excelsior – Tessitura: grossa dritta – Densita Kg/m3: 710 – Essiccabilità: rapida agevole – Durezza: duro – Durevolezza: media – Fendibilità: alta – Flessibilità: alta – Lavorabilità: alta – Impieghi: mobili, impugnature, barche, attrezzature sportive.

Larice

Nome comune e scientifico: Larice Larix decidua – Tessitura: fine dritta – Densita Kg/m3: 650 – 750 Essiccabilità: media agevole – Durezza: media – Durevolezza: media – Fendibilità: massima – Flessibilità:media – Lavorabilità: alta – Impieghi: carpenteria pesante, serramenti, pavimenti.

Noce

Nome comune e scientifico: Noce juglans regia – Tessitura: media dritta – Densita Kg/m3: 600 Essiccabilità: media agevole – Durezza: duro – Durevolezza: medio-bassa – Fendibilità: alta – Flessibilità: alta – Lavorabilità: alta – Impieghi: mobili, pannellature, porte, impugnature di pregio.

Olivo

Nome comune e scientifico: Olivo Olea europaea – Tessitura: fine irregolare – Densita Kg/m3: 950 – Essiccabilità: lenta diffcile – Durezza: duro – Durevolezza: alta – Fendibilità: bassa – Flessibilità: bassa – Lavorabilità: bassa – Impieghi: artigianato, decorazioni, pavimenti.

Olmo

Nome comune e scientifico: Olmo Ulmus campestris – Tessitura: media dritta – Densita Kg/m3: 550 – Essiccabilità: lenta diffcile – Durezza: medio – Durevolezza: media – Fendibilità: alta – Flessibilità:media – Lavorabilità: alta – Impieghi: mobili, pavimenti, artigianato, ebanisteria.

Pino

Nome comune e scientifico: Pino Pinus sylvestris – Tessitura: media dritta – Densita Kg/m3: 600 – Essiccabilità: rapida agevole – Durezza: medio – Durevolezza: medio-bassa – Fendibilità: alta – Flessibilità: media – Lavorabilità: medio-alta – Impieghi: carpenteria, serramenti, pavimenti, mobili.

Pioppo

Nome comune e scientifico: Pioppo Populus tremulaa – Tessitura: media dritta – Densita Kg/m3: 400 – 600 Essiccabilità: lenta agevole – Durezza: tenero – Durevolezza: bassa – Fendibilità: alta – Flessibilità:medio-bassa – Lavorabilità: alta – Impieghi: imballaggi, telai di mobili, fiammiferi, compensato.

Rovere

Nome comune e scientifico: Rovere Quercus sessiflora – Tessitura: grossa irregolare – Densita Kg/m3: 750-820 Essiccabilità: lenta agevole – Durezza: duro – Durevolezza: alta – Fendibilità: medio-bassa – Flessibilità: media – Lavorabilità: alta – Impieghi: mobili, paleria, botti, pavimenti, imbarcazioni.

Tiglio

Nome comune e scientifico: Tiglio Tilia europaea – Tessitura: fine dritta – Densita Kg/m3: 500-630 Essiccabilità: media agevole – Durezza: tenero – Durevolezza: bassa – Fendibilità: alta – Flessibilità: alta – Lavorabilità: alta – Impieghi: artigianato, zoccoli, cornici, liuteria, manici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...